the best number two

 

 

Farina, latte, uova, zucchero un pizzico di sale e lievito. Semplici ingredienti per sfornare un’ottima torta (senza dimenticare scorza di limone non trattato o cannella).

Ma per fare un buon Magazine? Forse non basterebbero acqua, terra, mare e fuoco! Come riuscire perciò a toccare tutte le corde della vostra curiosità?

Così come ritengo che un dolce si mangi con la bocca, con gli occhi,  l’olfatto, il tatto e l’udito, vorrei far diventare tutti e cinque i vostri sensi, protagonisti e giudici di questa esperienza giornalistica.

 Stiamo lavorando a questo Magazine come fosse un’opera d’arte,  e crediamo  perciò importante non solo la scelta delle tematiche da svolgere, non solo i pensieri da elaborare, ma anche i giochi di colore, la stravaganza delle forme, la varietà delle consistenze. Vorremo farvi sentire il profumo di questa primavera che sta invadendo la nostra Redazione e aiutarvi ad allontanare il grigiore di questo lungo inverno.

Ecco dunque un menù da gustare adesso che le giornate si stanno allungando. Come antipasto  potreste provare a riflettere con l’Opinione di Arthur sui nostri rapporti di coppia più intimi e personali. Quale piatto di portata principale potreste apprezzare l’intervista a Shulung che vi darà le calorie essenziali per iniziare quel corso di Tantra che fa sembrare tanto serena la vostra vicina  e che forse vi permetterà di capire meglio da dove veniamo, quali sono le nostre radici e quale sia la direzione migliore da prendere. Oppure davvero  bisognosi di dessert leggermente esotico potreste decidere di andare a Barcellona seguendo i consigli del Signor Blogaventura … o degustare, come fosse un vino pregiato, l’idea di iniziare a lavorare per una piccola radio locale come avevate sognato da ragazzini: OnAir dice che non è impossibile!

Sfogliare questa rivista vorrei significasse anche avere cura di sé; riflettere per conoscersi. Divertirsi e svagarsi certamente, ma anche arricchirsi con i  sapori di letture inedite, di culture lontane o semplicemente diverse dalla nostra.

Abbiamo cercato dunque di trasformare questo cibo per l’intelletto in un’esperienza unica e straordinaria in cui entrano in gioco fattori culturali, estetici e sociali.

Ecco a voi quindi The Best Magazine #2: una somma variegata di valori che vanno appunto aldilà del semplice nutrimento delle vostre menti.

 Assaporate con calma questo nostro menù e al termine non dimenticate, come faccio io,  di leccarvi le dita!

 

 

Solindue

BUONA LETTURA : SOMMARIO

The Best Magazine_#2

Clicca sull’immagine della copertina per sfogliare la rivista virtuale su Issuu…

15 pensieri su “the best number two

  1. Alè-oo! Alè-oo!
    Da cantare con un tono (si spera) non alla Sandra Milo!!!
    Adesso che è in edicola (sia pure virtuale) il secondo numeroro di “The Best”, vado a sciropparmelo alla grande.
    Muy hermoso il “richiamo” dolciario di Sol.’
    Ciao a tutte ed a tutti.
    P.s.: e poi, ci sono anche nuovi/e amici/e…

  2. Stupendo!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono fiera di me, posso dirlo vero?????
    E sono fiera di tutti voi che avete scritto articoli interessantissimi e bellissimi…anche la scorsa volta ho divorato il tutto in pochissimi minuti, idem questa…ma come si fa ad evitarlo????
    Ai redattori non posso dire nulla se non che siete FANTASTICI….è bellissima l’energia che ci trasmettete e l’impegno che ci mettete…WOW ma che sensazione fantastica…grazie baci kate

  3. Complimenti alla redazione ed a quanti hanno collaborato per questo frizzante numero. So che detto da chi ha partecipato, se pur in piccola misura, può risultare di parte, ma posso assicurare ai nuovi lettori che in questo magazine c’è la straordinaria voglia di fare qualcosa insieme e di farlo bene. Ad Arthur e Solindue i miei apprezzamenti per la tenacia e l’impegno, che capisco essere notevole ma sta dando risultati sorprendenti.
    Ora non rimane che gustarci con la calma necessaria gli articoli proposti, sicuri di non farne indigestione ma restando con la voglia di volerne ancora.
    Una buona giornata.
    Spazio

  4. Grazie ragazzi per i complimenti, che mi sembra giusto dividere e condividere con ognuno di voi.

    Stiamo una bella squadra e tra l’altro, il mese scorso, con il primo numero pubblicato su Issuu (la rivista virtuale da sfogliare…), siamo arrivati a quasi 3.000 contatti, una bella soddisfazione, se pensate che stiamo parlando di un portale che opera in campo internazionale e che ci sono pubblicate fior fiore di riviste, ma… la nostra diventerà ancora più bella, anzi, dippiù, dippiù, giusto?😆

    Non fate i timidi e… commentate gli articoli che abbiamo pubblicato.

    Ciao e a dopo.

  5. Ecco fatto: ho sistemato i due banner sul mio blog. Sono felice di collaborare con voi e spero di realizzare un articolo anche per il prossimo numero. Sto segnalando la rivista ad amici e colleghi e i primi riscontri sono favorevolissimi. Un abbraccio, Fabio

  6. Ragazzi , sono appena tornata e mi sono precipitata qui ; The Best è stata una esperienza divertente sin dal principio ma oggi , aprendo il link che mi ha inviato Arthur , giurin giuretto , OGGI HO LA PELLE D’OCAAAAAAA!!!! (QUA QUA …)

    Un bacio a tuttiiiiiii!

  7. A proposito amici di redazione chissà che non riusciate a darmi una mano per un dubbio….mio padre il 10 Aprile compie 70 anni e vorrei regalargli qualcosa di speciale anche se non costosissimo, ma non ho idea visto che non ha vizi del fumo e di liquori particolari…vorrei fare qualcosa che resti…mi aiutate?????

    Besitos Kate

  8. @ Godot: a Copenaghen?

    Wow che bello!

    ‘nnaggia, qui viaggiano tutti tranne me, ultimamente. Mi sa che dovrò darmi una smossa.

    Comunque sei scusata sempre e comunque.🙂

  9. Non avendone fatto richiesta, e non essendo in possesso di nessuna delibera sulla privacy…Vogliate cortesemente eliminare la mia immagine della bambina.
    Grazie

    • Ho sostituito a malincuore la foto. Chiedo scusa per questo equivoco, ma abbiamo cercato di contattarla via e-mail, più volte (anche oggi)senza mai ricevere risposta, per cui abbiamo citato nell’articolo la fonte della foto.

      Visto che la foto era molto bella e l’avevamo già pubblicata, può concederci, in via del tutto eccezionale, l’autorizzazione? E nel caso, ci dica anche in che modo potremmo citare la fonte.

      Restiamo in attesa di una sua risposta, che ci auguriamo positiva, altrimenti manterremo questa sostituzione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...