La posta del cielo

By Luce Monica

Non avrei mai pensato di scrivere alle stelle, né tanto meno ad un giornale, ma seguo i tuoi scritti sul tuo blog da tanto tempo e ti considero una donna sensibile e concreta allo stesso tempo. Quindi mi son detta perchè non chiedere a lei un consiglio?

Ho trentanni e sento di essere innamorata “pazza”. Il mio lui ha cinque anni più di me. Siamo ambedue liberi, lavoriamo ma non viviamo assieme. Per adesso ognuno di noi ha una propria casa. Abitiamo a circa trenta minuti di auto l’uno dall’altro. Ci vediamo quasi tutti giorni, sempre con tanto piacere e passione. Ma non parliamo di vivere insieme. Così stiamo bene da circa due anni.

Lui è di famiglia ricca e davvero molto alto-borghese, mentre io vengo da una famiglia molto semplice: mio padre ci ha lasciato che ero molto piccola e mia madre ha fatto ciò che ha potuto.

A volte ho la sensazione che lui si “vergogni” a portarmi dai suoi (che comunque ho conosciuto) e che questa differenza economica possa bloccarlo e fargli pensare che forse potrebbe “trovare di meglio”.

Forse dovrei parlargli e chiedergli di sposarmi ma ho paura di una risposta “negativa”. Davvero senza di lui non potrei più vivere.

Patty G.

 

 

Carissima Patty,
sono felice che il mio piccolo spazio di luce sia di tuo gradimento. Ancora più felice che tu sia innamorata e che scegliate di trascorrere ogni momento libero insieme. Uno dei momenti più belli è proprio la condivisione dello spazio e del tempo. Dalle tue poche parole percepisco tanta luce, tanta sensibilità e tanto amore. Percepisco anche un senso di inadeguatezza. Il denaro è solo un qualcosa che ci aiuta a vivere meglio, non è un valore, non è un principio. Non è quello che ci rende diversi. Non è quello che ci rende migliori. Concordo che dopo due anni si vorrebbe vivere insieme e iniziare a costruire una famiglia propria. Conosco una coppia a me molto legata che ne sta parlando da pochi giorni dopo che si sono conosciuti e oggi è un mese che stanno insieme. Anche la mia migliore amica stava pensando di chiedere al suo compagno di sposarla. Io non lo farei e sai perchè? Qualcuno recentemente mi ha detto che certe cose le deve fare l’uomo, anche se a volte ha bisogno di un po’ più di tempo di una donna. Quello che io farei invece è dargli una mano a chiedertelo. Dovresti fare in modo che lui te lo chieda. Le parole dovrebbero uscire dalla sua bocca invece che dalla tua. Un trasferimento dal tuo cuore alla sua bocca. Sono certa che saprai come fare.
Un abbraccio grande amica mia e ti aspetto in questo spazio di luce o nel mio mondo di luce, quando vuoi. Qui c’è tanta luce grazie a stelle splendide come te.
A presto Patty,

Luce felice

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...