Blog creativo

Collana Blue Sea

By Pensierieperline

Tempo di vacanze estive e tempo anche di dare colore alle nostre creazioni e quale colore migliore di quello del mare?
Ebbene sì, lo ammetto, ho un debole per tutte le sfumature che vanno dal blu all’azzurro quindi in questa creazione sarò un po’ di parte.
Ho deciso per questo numero di proporre una collana, come sempre non molto elaborata e difficile da realizzare, leggera e al tempo stesso “delicata”.

Ho pensato che in questo numero oltre a creare una collana dovevate anche sperimentare un nuovo materiale: il cavetto d’acciaio.
Questo filo ha un’anima di acciaio rivestita da nylon antiallergico è adatto per gli usi più disparati e consente di infilare perle e perline agevolmente senz’ago; pur non essendo rigido supporta l’infilatura di perle grandi e pesanti.

Per agganciare i cavetti alla chiusura è necessario disporre di perle da premere (schiaccini, detti anche fermini clips metalliche).
Questo cavetto è disponibile sul mercato in vari colori e vi consiglio di comprare la misura da 0,45 mm è venduto in rocchetti ma potete acquistarlo anche al dettaglio nei negozi specializzati.
Quindi questo filo si presta pressoché per realizzare tutto: orecchini, bracciali, collane, ecc insomma qualsiasi cosa che vi passi per la mente, oltre ad essere un filo molto resistente!

Devo però farvi una raccomandazione prima di iniziare con la guida vera e propria, vi prego, una volta finita la vostra collana, di riporla nel vostro cofanetto porta bijoux o nel vostro cassetto senza dare una piega impropria al filo ma lasciarlo libero di piegarsi con la sua forma naturale; infatti, con le piegature “contro natura” ripetute incorrerete presto nella rottura della vostra collana.

È vero che questo filo è resistente ma non indistruttibile, quindi maneggiatelo con cura.

Occorrente:    

– 1 mt di cavetto d’acciaio da 0,45 mm
– schiaccini
– forbici
– righello
– pinze a coni piatti ( se avete le pinze a coni tondi vanno benissimo anche quelle alla fine vi serviranno solo per schiacciare gli schiaccini)

– perline:
– una perla grossa da 2 o 3 cm di diametro (che sarà il centrale della nostra collana – in questo caso ho utilizzato una perla blu con foglia d’argento- )
-6 mezzi cristalli azzurri da 8 mm
– 4 perle azzurro scuro da 10 mm
-10 mezzi cristalli crystal da 6mm
– 4 perle rettangolari blu da 18 mm

– 1 moschettone
Procedimento:

Step1: Iniziamo a creare la nostra collana partendo dalla realizzazione del nostro centrale.
Tagliamo in due il cavetto d’acciaio ottenendo due fili da 50 cm l’uno, li uniamo e nei due capi infiliamo la seguente sequenza:

– 2 schiaccini, 1 mezzo cristallo crystal da 6 mm, la nostra perla blu che farà da centrale, 1 mezzo cristallo crystal da 6 mm e due schiaccini.
Se siamo soddisfatti dell’accostamento delle perline andiamo a fermarle schiacciando con le pinze gli schiaccini avendo l’accortezza di posizionare il nostro “gruppo centrale” della collana a circa 15/20 cm dalla fine del cavetto.

  

Step2: Ora prendiamo uno dei due capi del cavetto ( la parte più lunga che misurerà circa 20/30 cm) e andiamo a creare dei gruppetti di perline in modo da riempire il filo lasciando però liberi gli ultimi 10 cm ( che ci serviranno per la chiusura della nostra collana e perché saranno la parte di collana che starà dietro al collo.)
In questo caso con l’aiuto della calcolatrice e del righello ho diviso e sezionato il filo in questo modo:

  
creando i seguenti gruppi:

– 2 schiaccini, 1 mezzo cristallo crystal da 6 mm, 1 perla rettangolare da 18 mm blu, 1 mezzo cristallo crystal 6 mm e due schiaccini.

lascio 3 cm
– 2 schiaccini, 1 mezzo cristallo azzurro da 8 mm, 1 sfera azzurra 10 mm, 1 mezzo cristallo azzurro 8 mm e due schiaccini
lascio 3 cm
– 2 schiaccini, 1 mezzo cristallo crystal da 6 mm, 1 perla rettangolare da 18 mm blu, 1 mezzo cristallo crystal 6 mm e due schiaccini

se sono contenta del risultato vado a fermare gli schiaccini schiacciandoli con le pinze.

Step3: Ripetere l’operazione anche per l’altro capo del cavetto ottenendo questo risultato:

Step4: Creiamo ora dei terminali per la nostra collana. Per ogni capo del cavetto (la parte più corta) vado ad inserire il seguente gruppo di perline:
-2 schiaccini, 1 mezzo cristallo crystal da 6 mm, 1 mezzo cristallo azzurro da 8 mm, 1 sfera azzurra da 10 mm e 2 schiaccini.

Con l’aiuto del righello ho deciso di lasciare dal centrale uno spazio di 8 cm. Una volta che sono sicura e convinta del risultato vado come sempre a schiacciare gli schiaccini con le pinze.

    
Step5: Realizziamo la chiusura della nostra collana.

Inseriamo in uno dei due capi del cavetto ( la parte più lunga ovviamente quella con tutti i nostri gruppi di perline dove avremo lasciato gli ultimi 10 cm liberi) due schiaccini e il moschettone, dopo di che, rientriamo con il cavetto nei due schiaccini inseriti e con le pinze li fermiamo schiacciandoli ottenendo questo risultato

Step6: Ora prendiamo l’altro capo della collana e inseriamo due schiaccini e con il filo vi rientriamo formando una piccola asola e con le pinze andiamo a schiacciare per fermare il cavetto.
La nostra chiusura è realizzata

Step7: Rifiniamo la nostra collana tagliando il cavetto in eccesso sul nostro terminale

Come sempre questa è una delle possibili realizzazioni, ora che avete chiari tutti i passaggi sbizzarritevi a crearne di nuove accostando colori e vari tipi di perline!
Consiglio: se avete avanzato abbastanza cavetto non buttatelo potreste realizzare dei semplici orecchini con pochi centimetri di esso… ma questo magari ve lo spiego nel prossimo numero del THE BEST.

Buone vacanze!!! e come sempre Buon Lavoro.

3 pensieri su “Blog creativo

  1. Pingback: The Best number five | The Best Magazine

  2. A proposito, la nostra Pensierieperline è sotto esami e ha appena preso un TRENTA… oopss… si poteva dire? 🙂

    Comunque sia, doppiamente brava, per le sue collane creative e per gli esami.

    ps: voglio far notare che le foto sono opera di Pensierieperline e sono fantastiche.

    Che squadra!

  3. Arthur!!!! cosa divulghi in giro queste notizie?!?!?

    hahahah ma certo che potevi dirlo diciamo che mi sollazzo ancora qualche giorno in questa bellissima sensazione che è avere un trenta in più sul libretto universitario 😀

    Grazie per tutti questi complimenti…
    ma il merito è anche tuo che sai sempre come rendere al meglio il mio materiale…
    Grazie Arthur!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...