In sala con…

Inception: un’idea sulle idee

By BabEle

Undici anni. Un dettaglio a caso? No. Undici anni sono gli anni spesi da Christopher Nolan per la scrittura e la realizzazione di questo progetto. Se per produrre qualcosa di qualità ci vuole tutto questo tempo, saremmo tutti ben lieti di vedere un solo film all’anno, parola mia.

Ma quello di Christopher Nolan è un nome che è anche un po’ una garanzia: pensiamo a Memento, suo primo lungometraggio di fama mondiale, che ha sfiorato il jackpot di premi; pensiamo a The prestige, lavoro del 2006 che tiene con il fiato sospeso e sorprende fino all’ultimo secondo; vogliamo pensare a Batman Begins o a The dark knight? La sua Gotham City è quasi in assoluto quella che meglio rispecchia il tono del fumetto e che rende Batman, beh, Batman.

E tra un capitolo e l’altro del pipistrello di Gotham (già confermata la notizia della produzione di un terzo capitolo) finalmente si concede del tempo per portare alla sua degna conclusione il progetto di Inception…


 

Non si può anticipare niente di niente di niente sulla trama perché sennò che thriller psicologico sarebbe?! Quello che basta sapere è che c’è Dom Cobb (un ottimo di Caprio) che è il miglior ladro di informazioni che si può trovare in tutto il mondo. Uh, sai che roba un film sullo spionaggio industriale, già visto, già sentito… In effetti, però, non è semplice spionaggio industriale: esiste un macchinario che permette di penetrare i sogni delle persone e agire così sul loro subconscio…

Inception è quel film surreale e futuribile, della definizione più classica di fantascienza che conoscete, in cui non rimane neanche un pizzico d’amaro. Tutte le trame si compiono con perfezione e bellezza e ogni domanda ha una risposta.

Quanti film sono passati negli anni, in cui c’era l’idea di base ma poi il resto era tutto buttato lì per arricchirla senza veramente approfondirla? Ecco, Inception, finalmente, supera quest’ostacolo e si realizza in una pellicola in cui ogni battuta è ben pesata, ogni fotogramma ha uno scopo ben preciso, ogni piccola idea è approfondita fino a rendersi perfetta e completa… Ancora siete qui a leggere?!

Un capolavoro in piena regola…


Regia: Christopher Nolan

Sceneggiatura: Christopher Nolan

Cast: Leonardo di Caprio, Joseph Gordon-Levitt, Tom Hardy, Hellen Page, Marion Cotillard, Cillian Murphy, Ken Watanabe,  Dileep Rao, Tom Berenger, Michael Caine

6 pensieri su “In sala con…

  1. Pingback: The Best number six | The Best Magazine

  2. Bellissimo!!!!
    Mi ricordava un romanzo spagnolo, “Fragmentos de Apocalipsis”, di Gonzalo Torrente Ballester per certi suoi meccanismi…
    Uno dei migliori film che abbia visto negli ultimi anni!

  3. Pingback: Inception – di Christopher Nolan « Le scale di BabEle

  4. L’ho visto questa settimana, e anche me è piaciuto molto, anche se devi sforzarti di seguire la trama e a un certo punto tra sogni e metasogni un po’ ti perdi… Aggiungo una cosa alla tua bella recensione: l’ottima scelta degli interpreti, non i due o tre soliti divi, ma una bella squadra di professionisti e di giovani talenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...