L’opinione…

by Arthur

Entrando, sembrava d’essere in una dimensione ovattata, dove ogni cosa era al posto giusto e persino le tendine del lucernario, entrambe con ai lati le stesse pieghe tenute da laccetti di raso azzurro, sembrava facessero un inchino, dedicato esclusivamente a lei e al suo piccolo mondo dorato.

Che poi, non che la mansarda fosse grande, anzi, tutto si racchiudeva in un unico ambiente che fungeva da soggiorno e camera da letto insieme; quinte di colore arancio sfumato misto ad un bianco quasi panna alle pareti, un piccolo divanetto di tessuto giallo canarino con sopra adagiati dei cuscini finemente ricamati in pizzo di San Gallo, un vecchio Brionvega bianco poggiato per terra, un tavolinetto quadrato in ferro battuto con il piano in cristallo molato per la colazione, con sopra dimenticate delle mollette verdi e blu per capelli, un piccolissimo angolo cottura con un frigo rosso bombato con tanti bigliettini e cartoline appiccicate sopra e sotto all’abbaino, una poltrona in morbida stoffa color ocra, con delle gambe in legno di ebano con finitura cromata stile anni ’60, ed un’abajour in ceramica poggiata per terra, con paralume frangiato e tanti libri accatastati uno sopra l’altro con copertine colorate, sparsi tutto intorno.

C’era profumo di lavanda e dalla finestra spuntava un raggio di sole come una lama riverente che, con delicatezza, s’adagiava sul bel pavimento in legno di mogano anticato.

Un mondo pieno di colori!

5 pensieri su “L’opinione…

  1. Una casa molto curata e molto femminile dove niente è lasciato al caso. Praticamente un nido, una home dove entri e stai bene da subito. Un mix di sensazioni visive e olfattive. Mi piacerebbe avere una casa così🙂

  2. Ciao Arthur!
    Mi ha colpito, in particolare, il vecchio Brionvega che se non ricordo male era un vecchio televisore.
    Ah, i ricordi di questo (“questo” sarei “io”) vecchio ragazzo che si trova già da tempo negli “anta”…
    Quando poi sento parlare di abbaini, non so gli altri ma io vado in visibilio… mi vedo alla caccia di doppi fondi, manoscritti antichi o dimenticati, lampade magiche ecc.
    Ciao.

    • @ Riccardo: Il vecchio mitico Brionvega… si è un vecchio televisore che la Brionvega ha riproposto ai giorni d’oggi. E’ stato disegnato da due mostri sacri del design e dell’architettura Italiana Marco Zanuso, che tra l’altro è stato il mio professore di progettazione architettonica al Politecnico di Milano e da Richard Sapper nel 1963. E’ esposto in maniera permanente al Moma, Museum of Modern Art di New York.

      E per quanto riguarda gli abbaini… beh, anche quello è un mondo pieno di misteri…🙂

      Ciao!

  3. Pingback: Un mondo pieno di colori. | arthur…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...