Music in my ears

MUSICHE ANCORA PIU’ MUSICALI

by Riccardo Uccheddu

Spesso il vento che scompiglia i capelli (pardon, le foglie) agli alberi può ricordare il suono della pioggia…

Idem per quanto riguarda la luce che colpisce un edificio in marzo o in febbraio, quando la primavera e l’estate sembrano impossibili. Quella luce possiede una forza forse superiore a quella che è invece tipica del sole di maggio o di luglio… è più luminosa, anche se meno calda.

In febbraio e marzo, causa il vento gli stagni attorno a Cagliari sembrano beccheggiare come una barca che si sforzi di non dimostrarsi ubriaca.

Aprire un libro o rileggerne uno che non si smetterà mai d’amare, per esempio Opinioni di un clown di Heinrich Boll, è la più economica ed insieme esaltante delle macchine del tempo. Le parole di Opinioni sono come tante note che continueranno a suonare… forse per sempre.

I passi sull’asfalto in una notte di pioggia riecheggiano in lontananza come una sommessa ma sicura promessa di mistero.

Un villaggio di mare ormai quasi in rovina riporta fantasmi di vecchi divertimenti, amori scheggiati o lontani e magari, autentici spettri.

Grande anche l’aria che ci sfiora o colpisce quando camminiamo tutti soli per strada, con qualche frammento di futuro negli occhi e tante vie ancora da esplorare.

Ma è arduo seguire il ritmo dei pensieri: si può stonare facilmente. La musica del pensiero richiede interpreti severi… soprattutto con sé stessi; riflettersi addosso può trasmettere un’immagine che è vera e seria quanto quelle degli specchi magici, nei luna park!

La sinfonia del vino nel bicchiere va gustata con un mixtum di serietà ed ironia (ma questo si impara tardi).

Lasciarsi cadere su una sedia in veranda al tramonto, quando rondini e gabbiani suonano dal vivo ed il necessario lavoro è stato fatto; allungare i piedi, anche quelli dell’anima sulla sedia di una ritrovata tranquillità; sdraiarsi al buio, la notte, con la persona amata depistando così la vita che spesso fa così male, ebbene, tutto questo supera perfino la musica.

A presto!

4 pensieri su “Music in my ears

  1. In febbraio e marzo, causa il vento gli stagni attorno a Cagliari sembrano beccheggiare come una barca che si sforzi di non dimostrarsi ubriaca.

    lo so……. li avrò fotografati mille e mille volte…

    vento

  2. Ciao Vento, ma allora sei anche tu di Casteddu (di Cagliari)?
    In effetti, con un po’ di fantasia e magari con l’aiuto anche di un goccetto di vino, certe zone di Cagliari potrebbero sembrare la Camargue…
    Ma data l’ora tarda, forse dovrei smetterla di dire idiozie come queste.
    Magari, a mente fresca potrei dirne di peggiori!
    Salutone e… presto da te.

  3. Sono stata una volta a Cagliari,è una città bellissima,ma quello che mi affascinò fu Santa Margherita di Pula,la semplicità della gente,le donne apparentemente anziane vestite di nero con l’immancabile fazzoletto legato dietro la nuca,sulla porta dell’abitazione a lavorare l’uncinetto o altre cose.Noi eravamo in un villaggio molto noto per una vaganza premio,ma non mi piaceva, troppo lusso per una persona semplice come me.Infatti andavamo tutti i giorni a scoprire cose nuove tipo la Torre del Costellazzo,oppure a Nora a visitare la colonna.Alcuni giorni andavamo in quella spiaggia bianca e stare ore a guardare il mare ascoltare la sua musica.Sedersi sugli scogli sentire il profumo di salsedine,guardavo gli uccelli che con il loro volo rasentavano il mare verde azzurro uno spettacolo che mai dimenticherò.
    Ciao Riccardo a presto Lidia.

  4. Quando riusciamo a quietare i fastidiosi rumori di fondo e godere di quanto è sempre stato a portata del nostro sguardo e delle nostre emozioni, tutto diventa musica, possa essere la pioggia che cade sul parabrezza spazzato da un’intermittente tergicristallo, che un soffio di vento fra le fronde di maestosi eucalipti che costeggiano il mare.
    Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...