Braccialetto della fortuna (nodi cinesi)

by Pensierieperline

Sotto consiglio della nostra carissima Solindue che mi chiedeva una parure da indossare nelle manifestazioni, ho azionato i neuroni creativi per pensare a qualcosa di adeguato…
Dunque dunque alle manifestazioni non si può di certo sfoggiare l’ostentazione del lusso.. ci vuole qualcosa di semplice, alle manifestazioni prendono parte non solo le donne ma anche gli uomini… Oh mamma qui ci vuole qualcosa di unisex! E pensa che ripensa ho avuto l’illuminazione…
un braccialetto era quello che ci voleva per accontentare i due sessi e ovviamente doveva essere il più semplice che ci sia senza perline sbrilluccicanti… così mi sono cimentata in qualcosa che stava nella mia lista delle cose da fare da ormai troppo tempo…

La parola magica di questo numero è : nodi cinesi!
Premetto che questo braccialetto può essere realizzato con qualsiasi materiale dal cordino cerato allo spago per legare l’arrosto passando dalla lana, dal cotone, dallo scubidu, dal cuoio da montagna e per finire dalla corda di topo!!
No, non mi sono messa a dare la caccia ai topi! Vedete esiste anche questo tipo di cordoncino che rimane più spesso degli altri tipi di corda ed è anche molto morbido e ha colori più brillanti degli altri.
Perciò ho deciso di mostrarvelo e lo utilizzerò per questa creazione; ho scelto due colori il nero e il bianco non perché sono Juventina, come qualcuno potrebbe pensare sbagliandosi clamorosamente, ma perché sono due colori uno l’opposto dell’altro anche come significato e pensavo che oltre ad adattarsi bene a qualsiasi colore di abbigliamento potevano rappresentare al meglio il tema manifestazione e andar bene anche per voi uomini.

Detto ciò partiamo subito con questa nuovissima creazione!

Materiale :
2 mt di corda di topo nera
2 mt di corda di topo bianca
righello
forbici

Ovviamente come vi ho scritto poco fa il braccialetto può essere realizzato con qualsiasi tipo di corda e nei colori che più vi piacciono.

Procedimento:

Come prima cosa andremo a creare il centrale del nostro braccialetto che sarà composto dal nodo cinese portafortuna “quadrifoglio”. I nodi cinesi sono considerati simboli di amore e di affetto. Questo nodo è considerato un portafortuna per chi lo indossa e per chi lo regala.
Step1: Prendiamo i cordoncini e formiamo una specie di croce come nella foto

Le dimensioni di ciascuna “asola” dovranno essere di 8 cm massimo 12 cm. Per comodità, affinché le asole non si deformino durante il lavoro, io ho fermato ciascuna estremità con del nastro adesivo che a fine lavoro andrò ad eliminare.

Step2: Pieghiamo i capi delle asole in senso antiorario 

Step3: Passando l’ultima asola sotto la prima

 in pratica l’1 va sopra il 2, il 2 va sopra il 3, il 3 va sopra il 4 e il 4 va sotto l’1. 

Step4: Tiriamo i 4 capi ottenendo questo risultato

ora bisogna fare il secondo giro

Step5: Stavolta il giro andrà fatto in senso orario

Step6: Passando l’ultima asola sotto la prima ; in pratica l’1 va sopra il 2, il 2 va sopra il 3, il 3 va sopra il 4 e il 4 va sotto l’1


Step7: Tiriamo i 4 capi

ottenendo questo risultato


girando il lavoro invece dovremmo ottenere questo risultato

Step8: Ora per ottenere il nostro quadrifoglio dobbiamo tirare le asoline cercando di aprirle un poco


Step9: Così avremo ottenuto il nostro quadrifoglio bicolore (nulla ci vieta di farlo anche solo di un colore)


L’idea alternativa: possiamo utilizzare questo nodo cinese anche per creare degli elementi decorativi nelle collane o anche per creare dei simpatici portachiavi applicando ai capi liberi del quadrifoglio un anello per le chiavi

Il “corpo” del nostro braccialetto sarà formato dal nodo cinese serpente “treccia cinese”

Step1: Iniziamo eseguendo il nodo a pochi cm dalla fine del quadrifoglio.

Con il filo B fate un giro attorno al filo A passando sotto e sopra

Step2: Con il filo A fate un giro e passate sopra e sotto quello B, ancora sotto il B e sotto il filo A


Step3:Tirate i fili per stringere il nodo

Step4: Allarghiamo leggermente l’asola creata con il filo A ( in questo caso il bianco)

 e con il filo B (nero) passiamo prima sotto il filo A poi sopra ed entriamo nell’asola allargata di A


Step5: Stringiamo il nodo


Step6: Giriamo il lavoro portando il filo A a destra e il filo B a sinistra.

Allarghiamo l’asola di B e facciamo passare il filo A prima sotto a B poi sopra ed entriamo nell’asola di B dall’alto verso il basso.

Tiriamo i fili.

Continuiamo girando il lavoro e ripetiamo il passaggio 4 poi rigiriamo il lavoro e ripetiamo il passaggio 6


Questa operazione verrà fatta per 6 volte o comunque fino al raggiungimento della metà del nostro braccio. 

  

La “treccia” viene fatta anche con l’altro capo di cordino. Ripetendo i passaggi dall’1 al 6 avendo cura di girare il lavoro ogni volta che ripetiamo lo step4 e lo step6

Step7: Raggiunta la lunghezza, andiamo a fermare la treccia con un nodo per entrambi i lati.

 La chiusura
Per la chiusura utilizzeremo il nodo scorsoio, utilissimo se vogliamo realizzare un braccialetto ma non sappiamo la misura del polso della persona che andrà ad indossarlo. Si tratta di due nodi scorrevoli. Ora forse avrete in mente a cosa mi riferisco.

Step1: I fili di destra verranno annodati sui fili di sinistra e viceversa per quelli di sinistra.

Andiamo a creare il primo nodo; prendiamo la misura del nostro pugno e andiamo a creare il nodo girando due volte i fili di destra su quelli di sinistra creando così delle asole, rientriamo in queste da  destra verso sinistra tiriamo bene e ripetiamo l’operazione sull’altro filo. (in questo caso sarà: giriamo due volte i fili di sinistra su quella di destra creando così delle asole e rientriamo in queste da sinistra verso destra avendo cura di tirare bene.)


                                   

Step2: Quando saremo soddisfatti del risultato andiamo a mettere un goccio di colla liquida o di smalto trasparente sulle giunture del nodo affinché questo non si disfi e tagliamo il filo eccedente.
In alternativa potete decidere di lasciare un po’ di filo e di non tagliarlo a filo dei due nodi infilando su questi capi delle perline di decorazione.

Ora siete pronti per partecipare alla vostra manifestazione!

Le idee alternative: creando questo braccialetto ho avuto un sacco di idee alternative man mano che prendeva forma nelle mie mani.
Il nodo quadrifoglio potrebbe diventare un ottimo centrale per una collana girocollo e sui fili lavorati con il nodo treccia si potrebbero mettere delle perline di vetro.
Il nodo quadrifoglio si presta anche per degli orecchini creato ovviamente più piccolo, inoltre può diventare un bellissimo portachiavi.

Il nodo treccia da solo può costituire un braccialetto, forse per gli uomini sarebbe più indicato se non amano il nodo quadrifoglio.

La chiusura che ho applicato io è stata quella con il nodo scorsoio ma nulla vi vieta di applicare un moschettone e un anellino come ho fatto nei precedenti numeri di The Best Magazine.

Non dovete andare a una manifestazione?! Beh penso che questa idea possa essere riciclata per dei semplici braccialetti da regalare alle amiche e perché no agli amici, per loro fate solo il nodo treccia nei colori delle loro squadre di calcio preferite sarà un regalino carino e perché no molto estivo da sfoggiare in spiaggia ( ora lo so mi odiate perché ormai siamo in autunno… beh che dirvi esercitatevi è solo questione di prendere la mano perché il lavoro è molto ripetitivo e semplice perciò ora dell’estate sarete diventate più brave della sottoscritta)

Prima di salutarvi un ultimo accorgimento, se optate per la chiusura con il nodo scorsoio ricordatevi di lavorare il braccialetto per metà della circonferenza del vostro braccio e non oltre perché l’altra metà sarà dedicata al nodo scorsoio che dovrà avere la giusta misura per scorrere.

Buon lavoro
Pensieri e Perline

Se avete dei dubbi o volete dei chiarimenti vi rimando alla pagina del The Best Magazine: o all’indirizzo del mio blog che trovate a inizio pagina.

5 pensieri su “Braccialetto della fortuna (nodi cinesi)

  1. Pingback: Genesi di un bracciale « Pensieri e Perline

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...