T.B.#2_Odor di primavera…

© arthur

Odor di Primavera…

  

Odor di primavera… raggi di luce che s’intrecciano alternandosi a lame fluorescenti, che tagliano l’aria come fendente, in un alito delicato oltre ogni misura. Colori che traboccano come da un vaso colmo di storie, che a stento riesce a trattenere la voglia di confondersi, rosso che con il giallo smorza i suoi toni, ombre che, con il chiaro e lo scuro si scolorano, diventano abbandono, morbida distesa dove adagiarsi inerme. 

 Voglia di guardare e poi, un succedersi di tele, immagini ramificate che una dopo l’altra si mischiano in un gioco di trasparenze solo accennate… cieli, terre, prati, montagne, mari, nubi, stelle… natura al suo risveglio, tiepido, assonnato, promesse mantenute per occhi che scrutano l’inverosimile scenario, che non è mai da solo, che non è mai lo stesso. 

 Controversa certezza di parole sussurrate al vento, ma che si posano in ogni dove, l’una accanto all’altra, e timido è l’approccio; bisbiglio impercettibile, che trova spiraglio nel chiacchierio di una frenesia ormai a fatica trattenuta… e ancora, luce, occhi, parole, respiri, affanni, mani che s’intrecciano, corpi che si confondono, pelle che nella pelle trova ristoro… odor di primavera…

8 pensieri su “T.B.#2_Odor di primavera…

  1. Odor di primavera… che strana foto che hai postato, che strano accostamento, devo ammettere che a me che ormai ho ben più di 999 anni la primavera mi ha sempre regalato immagini bucoliche, api che volano di fiore in fiore, fiori immersi in campi sterminati, spettinati dal vento ancora frizzantino che ci ricorda ancora che l’inverno ed il suo freddo è appena passato, la luce regalata da giornate sempre più lunghe e sempre più calde, luce che ti regala lo spettro dei colori, l’aria che si prende l’impegno di portare odori e profumi che ti conquistano all’istante e ti lasciano incapace di resistere loro, odori e profumi che rubano la tua fantasia e la portano via, lontano nel tempo, leggera proprio come quell’aria che ti è entrata nella testa e nel cuore, l’odor di primavera, un ciclico ripetersi di eventi a cui non riusciamo a non concedergli il nostro spirito ed il nostro intimo migliore.
    Che strana foto che hai postato, che strano accostamento, che strano odore ci regala la primavera che sta arrivando.
    Ciaooo neh!

  2. Pingback: Primavera e… « arthur…

  3. Quest’articolo l’avevo scritto un anno fa (non ci conoscevamo ancora?) e l’ho pubblicato con questa stessa foto.
    Parlo è vero di primavera, ma è più una scusa per parlare d’altro, insomma, come aveva scritto in un commento Elle, “ una favola che diventa metafora, in cui si respira odore di primavera, l’odore dei sensi, a comunicarsi col corpo tutto ciò che a parole si è già detto, tutto ciò che con gli occhi si è già visto, mescolandosi sino a raggiungere un unico colore.”

    Ecco perché la strana foto che però nella rivista virtuale, cambia, per raggiungere così, forse, una condivisione più profonda.

  4. @Arthur.

    Ora mi è più facile collegare e farmi una ragione di quella strana foto, che poi tranto strana non era, ma da questo si evince che il peso dei miei 999,9 anni e più, comincia a farsi pesante e i segni incominciano palesamente a vedersi, ahahah.

  5. Beh, malgrado i tuoi 999,9 anni, hai una lucidità che non ha eguali e quindi, dai, non fare il modesto… 🙂

    E comunque, se ti può consolare, anche quando ho pubblicato quest’articolo, la foto, ha suscitato più di una discusione, quindi, è tutto normale normale.

    Ho sempre detto che nel mio blog (non nel blog delle foto…), uso le foto come una metafora della metafora, lo strumento che utilizzo solo come corollario alle mie parole ed è giusto che poi ognuno ci veda ciò che vuole, anzi, guai se non fosse così.

  6. Beh, io non avevo letto l’articolo di Arthur un anno fa. Quando Arthur me lo ha presentato la scorsa settimana lo ha fatto con la foto “verde bucolica” del Magazine … Chissà poi ha deciso di inserire qui sul blog l’articolo con questa “vecchia” foto … immagino per attirare i 999enni!
    Trovo molto belle ambedue le foto … certo questa è più “primaverile”!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...