TB.#2_ forse non tutti sanno che…

    

… esiste un decalogo per rendere il vostro blog uno tra i più “cliccati”!

                  

Regole che devo esser sincera non seguo. Perché spesso e volentieri a perderne ne è la scrittura stessa. Ma se il vostro scopo non è quello di esercitarsi a scrivere, o simili, se avete dei sogni di gloria e volete esser letti da quanta più gente possibile… allora… prendete carta e penna e prendete appunti, anzi trattandosi di una rivista online aprite un foglio Word e divertitevi con il copia e incolla!

  1. Siate ripetitivi! O anche ridondanti. Eh già perché Mr. Google e i vari altri motori di ricerca amano alla follia chi ripete all’infinito una stessa parola! Quindi buttate dalla finestra il dizionario dei sinonimi e contrari… stando bene attenti che non colpisca in testa qualche passante… e via! Ripetetevi quanto più volete o potete. Infatti nella gerarchia di siti importanti sono più sù… quindi prima nella lista di siti, quelli che ripetono più volte la stessa parola. Ora d esempio, dopo aver detto “parola” tante volte in questo post… chissà che la gente digitando “parola” nel motore di ricerca non capiti da queste parti?
  2. L’unicità è blog! Avete mai pensato di scrivere un blog su qualcosa di assurdo? Beh, se così fosse allora coraggio. I blog più sono unici, più trattano argomenti particolari più sono cliccati. Ad esempio se l’argomento del vostro blog fosse il “Clavicembalo nel tardo ‘300” state sicuri che cultori del calvicembalo del tardo ‘300 accorreranno da voi. Ora i più rockettari tra voi penseranno: “Wow una marmaglia di fanatici del clavicembalo” altri penseranno ancora: “Perché esiste chi si interessa di clavicembalo del tardo ‘300” altri ancora penseranno: “Proprio del tardo ‘300?”… ma provateci, funziona! Certo se non amate il clavicembalo potete sempre aprirvi un blog che ha come tema “l’estinzione dell’orsetto di peluche!”
  3. Taggate. Non è una brutta parola, state tranquilli. I tag sono le parole chiave. Più parole chiave avete più Google, sempre lui, vi ama!
  4. Linka! Altra parola assurda. Questa volta intendo dire, linkate tutto il linkabile e fatevi linkare da chiunque sia disponibile! Il link funziona! Ovviamente cerca di farti linkare e di linkare solo siti e blog che ti siano affini, o comunque che non ti mettano in imbarazzo. Conosco gente che avrebbe voluto tanto chiudere un blog dopo esser stati linkati dalla sottoscritta.
  5. Quando linki… collega! Ora penserete che io abbia bevuto, ma così non è. Quello che è più odiato dagli utenti di blog e simili è trovare un link che non funziona. Non c’è niente che faccia inacidire di più cliccare e trovarsi davanti la pagina: “site not found”! Ne sa qualcosa il mouse contro il quale si rivolta tutta la mia rabbia repressa quando capita.
  6. Usate quante più immagini e video. Ovviamente stando ben attenti al copyright. Infatti Mr. Google e i suoi amici amano le immagini. Anzi. A volte cercando un’immagine pur non cercando un testo vi capiterà di essere reindirizzati sui blog che l’hanno utilizzata. Quindi sotto con le immagini ma non dimenticatevi le didascalie!
  7. Grassettate, sottolineate, colorate quante più parole è possibile! So che per molti a questo punto avrò scritto follie. Ma è vero. Sempre il nostro amatissimo Mr. Google crea la sua gerarchia (la famosta voce “pertinenza” dei motori di ricerca!) in base al tipo di carattere utilizzato. Quindi se è grassetto è più importante del sottolineato, che è più importante del corsivo, che è più importante del tondo. E se una parola o due vengono colorate, allora sappiate che il rosso è più importante del nero, che è più importante del bianco… e chi più ne ha più ne metta.
  8. Usate parole osé. Perché le parole osé chissà perché sono le parole che più attirano. Non vi sto invitando a mettervi un sito o un blog osé ma solo a usare qualche parola, qua e là che possa avere un doppio significato. Il risultato, beh, forse non sarà dei migliori, c’è da dirlo. Effettivamente quando un po’ di tempo fa ho digitato per una stranissima coincidenza “frustino”, e ha distanza di pochi giorni sempre in un contesto tutt’altro che osé “sadico” ho avuto un picco di visite… sul tipo di visitatori, beh, meglio sorvolare!
  9. Cercate sulla piattaforma o bacheca del tuo blog le parole più cercate, o le parole più taggate. Mantieniti informato, scrivere un post che abbia come tag la parola o l’argomento del giorno effettivamente aiuta… aiuta tanto!
  10. MA soprattutto… divertitevi e fatelo notare! I lettori di blog sono un po’ come degli amici, nuovi e un po’ lontani. Ma si rendono conto se quando scrivete lo fate di malincuore oppure no. No? Giocate con tutto quello che vi permette di fare o di non fare il vostro blog.

Ecco. Queste sono le 10 regole principali per far cliccare quanto più e possibile il vostro blog. Regole che come ho accennato di solito non seguo, tranne che, beh in questo caso. Anzi  le ho seguite proprio tutte! E voi? Perché non ci provate anche voi e poi ci fate sapere come è andata?

by Godot

5 pensieri su “TB.#2_ forse non tutti sanno che…

  1. Pingback: Primavera e… « arthur…

  2. Anche se involontariamente, tante di quelle cose che hai scritto le faccio, per esempio uso molto i tag e per le immagini, visto che sono tutte mie, l’unico problema che ho e che me le “scippano” e così me le ritrovo chissà dove.

    Comunque hai scritto un bell’articolo, chiaro, competente e ironico al tempo stesso.

    Benvenuta anche a te nella nostra squadra.

  3. Mi hai appena fatto tornare alla mente che sul mio vecchio blog (su un’altra piattaforma) arrivava un sacco di gente digitando “gnocca” su google : tutta colpa di una vecchia amica che essendo molto bella veniva da me chiamata appunto “gnocca” … e ora ? Arriveranno anche quiiiiiiiiiiiii?

    ps: ti sembrerà incredibile ma con questo blog sto facendo il possibile perché i lettori restino pochi ma buoni ! 🙂

  4. Arthur Grazie mille!

    Koala… a me arriva anche peggio… dopo che ho parlato di Turchia e beh… “Maiale”… io intendevo l’alimento!!! però!

    Solin2… arrivano! Già!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...